Oggi voglio condividere con voi quelli che sono i 22 elementi che compongono ogni tipo di funnel che puoi creare, indipendentemente dal tuo settore.

Considera questi 22 elementi come se fossero dei pezzi del lego: li puoi montare e rimontare per creare ogni volta per creare un funnel specifico adattato ai tuoi obiettivi e alla tipologia di mercato in cui rientri.

Se hai acquistato il libro “Funnel Marketing Formula”, puoi ritrovare questi 22 elementi a pagina 125.

 

Tipologie di Traffico

Il fatto di poter utilizzare questi 22 elementi per creare diversi tipi di funnel è un fattore importante, perché il funnel viene spesso considerato come un elemento puramente tecnico, una sequenza di pagine o di email. In realtà la parte più determinante è la sequenza psicologica che c’è dietro un funnel, in quanto, come ormai ben sapete, ci sono 3 tipologie di traffico:

 – quello a freddo: è l’insieme di tutte quelle persone che non conoscono te, non conoscono il tuo prodotto e non sanno che è la soluzione al loro problema perché non sanno nemmeno di avere un problema. È quello più difficile da gestire.

 – quello tiepido: si basa in genere sul passaparola; una persona condivide o suggerisce un link, un articolo o un video e chi lo riceve lo considera materiale interessante perché chi l’ha proposto/condiviso è una persona di fiducia, di conseguenza il peso del click è già diverso dal precedente perché c’è più consapevolezza e meno diffidenza.

 – quello caldo: sono tutte quelle persone che ti conoscono e che sanno che se arriva una mail, un contenuto o un post da parte tua, probabilmente è di loro interesse in quanto già ti conoscono; è quindi un traffico più di qualità rispetto ai primi due.

 

Vuoi Maggiori Informazioni? Clicca Qui Per Contattarci >>

 

Come gestire le 3 categorie

Queste 3 tipologie di traffico vanno gestite in modo totalmente diverso.

Immagina di comunicare col traffico freddo come con quello caldo: ti prenderebbero per pazzo! Occorre quindi scaldare il traffico a freddo, prepararlo per farlo arrivare dove vuoi tu.

Utilizzare i 22 elementi per scaldare un lead si può fare creando una scala, una serie di step che portino il tuo contatto freddo dove vuoi tu, magari a una CTA (call to action) per acquisirne la mail, o per una richiesta di contatto. Questa sequenza perfetta per scaldare un contatto e quindi per modificarne il peso del click è determinante.

 

Bridge Pre-Frame

Il fatto di “scaldare un lead” è così importante che voglio approfondirlo partendo dal concetto di Bridge Pre-Frame: il processo che porta un contatto freddo a diventare un contatto caldo.

Sono diversi gli strumenti che puoi utilizzare: ci sono le mail, il blog post, il video blog post, gli articoli e le news, i quiz e le survey, i podcast e le pagine di vendita. In realtà sono molte di più ma se già impari ad utilizzare e a gestire queste 7 tecniche (magari testandone ogni volta uno diverso), ti assicuro che inizierai ad avere dei risultati.

 

Accedi GRATIS ai 3 Video di Funnel Marketing Formula >>

 

Vediamoli nel dettaglio:

 – le E-Mail: lo strumento più classico; le ricevi con dei contenuti di valore ogni volta che ti iscrivi ad una lista, per chi non ti conosce, ovvero per i contatti freddi, devi costruire una sequenza di mail che li porti a conoscerti, a farti differenziare dalla concorrenza, a far comprendere il valore che tu darai a questi contatti, così facendo li porterai a fidarti di te e a trasformarsi pian piano in traffico caldo.

 – Il Blog Post: vedo tanti nostri clienti, partner o contatti in generale avere un blog (che ricordate che è come una scatola, va riempita con contenuti “giusti”, sia a livello di parole chiave che ben riconosciute da google sia a livello di concetti: devono dare contenuti di valore) e usarlo solo per provare a vendere il proprio prodotto o servizio invece che portare un contatto su un post che spieghi i benefici o i segreti del tuo prodotto; questo si chiama proprio fare ponte, ovvero portare una persona “fredda” ad acquistare il tuo prodotto/servizio.

 – Il Video Blog Post: ovvero l’unione del post con un video. È uno dei miei strumenti preferiti, lo sapete, perché al livello di comunicazione mi viene più facile e poi perché permette inoltre di sfruttare l’elemento video almeno su 3 canali:

1- Tramite YouTube sui social, quindi anche Facebook,

2- Lo puoi trascrivere avere quindi un contenuto scritto che piaccia a Google,

3- Podcast: c’è un mondo di persone là fuori che ascolta podcast che nemmeno immaginate.

 

 – Articoli e News: postare articoli di altre persone autorevoli che si occupano del tuo settore, questo dà grande referenza.

 – Quiz e Survey: ovvero porre domande e quiz nel tuo settore; in genere se ne fanno 3, la 1° molto semplice e la 2° e la 3° più in linea col tuo settore, questo già attira l’interesse delle persone e ti permette di prepararle per lo step successivo.

 – I Podcast: utilizza la tua voce, le persone ti fanno entrare nelle loro orecchie e per me questo è un rapporto molto intimo anche a livello emozionale.

 

Vuoi Maggiori Informazioni? Clicca Qui Per Contattarci >>

 

 – Le Pagine di Pre-Vendita: sono le pagine che vanno a creare i 4 aspetti della consapevolezza, ovvero:

     – Non consapevolezza,

     – Consapevolezza del problema,

     – Consapevolezza della soluzione,

     – Consapevolezza del prodotto.

Quindi le pagine di pre-vendita accompagnano il lead a comprendere che il tuo prodotto/servizio è la soluzione al loro problema, e non è facile… molto spesso le persone non sanno nemmeno di avere un problema!

 

Il Limone in Bocca

Ora che hai capito quelli che sono gli elementi del Bridge Pre-Frame ti invito ad utilizzarli per evitare quello che io chiamo “limone in bocca”, ovvero quando vai in discoteca, vedi una ragazza che ti piace e ci provi subito e ti prendi un bello schiaffone in faccia. Questo è quello che succede a tante aziende che comunicano nel web in modo esclusivamente pubblicitario, cerca invece di scaldare il contatto in modo che ti lasci la sua mail o il suo contatto di modo da entrarci in relazione e a proporti con metodo.

Se c’è un concetto che vorrei che ti rimanesse in mente da questo video è quello di preparare i tuoi utenti per portarli a compiere l’azione che vuoi, non dare mai per scontato che le persone debbano comprare da te o lasciarti il loro contatto, raffina invece il tuo marketing con delle tecniche di pre-frame per raggiungere il tuo obiettivo.

Fammi sapere cosa ne pensi di questo video, se ti è stato utile o se ci sono altri strumenti che tu utilizzi per scaldare i tuoi contatti!

 

Accedi GRATIS ai 3 Video di Funnel Marketing Formula >>

 

Pre-Funnel 1/3: Come Scaldare un Lead con il Bridge Pre-Frame ultima modifica: 2017-08-14T13:05:09+00:00 ll funnel viene spesso considerato puramente tecnico, in realtà la parte più determinante è quella psicologica, ovvero il bridge pre-frame. da Michele Tampieri

Trovi interessante questo articolo?

Condividilo con il tuo Network Preferito